“Il silenzio del ghiaccio” Tess Gerritsen 

Autore: Tess Gerritsen
Titolo originale: Ice colf
Casa editrice: Longanesi
Anno pubblicazione: 

Senza nessuna fretta proseguo la lettura della serie Rizzoli e Isles di Tess Gerritsen. Esattamente con “Il silenzio del ghiaccio” ho scoperto questi libri, per  poi scoprire anche l’esistenza del telefilm. Quindi giunta al 8 libro mi trovo a rileggere questo libro.


La prima volta che lo lessi mi piacque tantissimo, tutto quel silenzio presente nel libro lo percepivo perfettamente, il freddo e il suono della neve che viene calpestata. Poi la storia era davvero interessante.

Rileggendolo mi piacque di nuovo, ma un po’ meno, rileggendolo alcune cose le ho trovate un po’ banali ( parlando di rapporti personali di personaggi principali) ai livelli di adolescenza.. Ma d’altronde quando si tratta di amore torniamo tutti un po’ adolescenti, no? Quindi in questo libro forse si conclude la storia tra Dottoressa Isles e Brophy, storia che tormenta non poco entrambi, ma una storia che è destinata solo a complicarsi. Bellissima invece Jane Rizzoli e la sua famiglia. Non mi ricordavo proprio come terminava il “caso” quindi l’ho letto davvero con curiosità, ma non rimasi del tutto soddisfatta, quello che ricordavo lo ricordavo male.

La differenza tra il telefilm e i libri è enorme. Nel telefilm non abbiamo niente dei libri, solo il caso che da sempre tormenta Jane, il chirurgo che l’aveva presa di mira. Poi il telefilm è molto più comico, i libri sono molto più noir.

Mi aspettano ancora 3 libri.. che, come dicevo prima, leggo con calma perché non ho voglia di finire la serie. Non voglio perdere Jane e Maura.