“The hate U give. Il coraggio della verità”

Copertina libro The Hate U Give
Autore:
Angie Thomas
Titolo originale: The hate U give
Casa editrice: Giunti
Anno pubblicazione: settembre 2017

Un pomeriggio ero nella libreria Giunti, alla cassa con i miei acquisti la ragazza che mi serve mi porge questo libro e dice “Leggilo. E’ bellissimo!” Io, un attimo sorpresa, guardo il libro e me lo giro fra le mani. Il suo gesto mi è piaciuto molto, che non leggo nemmeno la trama e lo prendo.

Trama: Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all’uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato.
Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C’è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l’episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C’è una cosa che tutti vogliono sapere: cos’è successo davvero quella notte? Ma l’unica che possa dare una risposta è Starr.
Quello che dirà – o non dirà – può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.
Un romanzo importante. Una voce straordinariamente autentica. Un travolgente caso editoriale.

Una storia molto attuale, e capisco il grande successo in America. Perchè è un libro per tutti, anzi, è pure un Young Adult, ma dovrebbero leggerlo più persone possibile. Ma sopratutto è un libro per l’America.
Quante volte ho visto alla televisione le notizie dei così detti “incidenti” dove una vita giovane perdeva la vita per mano di un poliziotto. Una vita giovane di cui la pelle è nera. Un poliziotto di cui la pelle è bianca. In televisione in quei casi mostrano tanto le proteste che scoppiano, ma quello che vediamo noi qui in Italia è solo tanto disordine che i protestanti creano, non è chiaro del tutto perchè quel fardello. Ecco, questo romanzo ti mette in mezzo a tutto quel fardello, e ti viene la rabbia. Rabbia. RABBIA.

“Certe volte va tutto nel verso sbagliato. Ma il segreto è continuare a fare la cosa giusta.”

Il personaggio principale della storia è Starr, la ragazza di 16 anni. Una ragazza nera. Ma non è più una semplice adolescente, non più dalla sera in cui venne ucciso il suo amico Khail, per mano di un poliziotto. Bianco. Conoscendo bene la situazione, avendo assistito a tutto, avendo detto alla polizia il verdetto sembra ovvio. Ma non lo è.

E così si entra nel vortice della storia, dell’indagine così semplice e ovvia. E come un verdetto ingiusto scateni la rabbia nel popolo, perchè non è la prima volta “incidente” del genere, e purtroppo non sarà neanche l’ultimo. Perchè uno deve vivere pregando che la prossima volta la pallotola, di una pistola di servizio, non colpisca proprio lui? La storia è raccontata con la voce di un’adolescente, ma poteva essere perfettamente la voce spezzata di nonna di Khail. Come si fa a rimanere in silenzio ad una ingiustizia del genere?

Una storia molto bella e intensa, ma con una penna molto leggera. Non leggiamo solo la tragedia e le sue conseguenze, conosciamo per bene la famiglia di Starr, che adoro! Affrontiamo i problemi di amicizia, e i dubbi sull’amore. Ed in tutto ciò viene spontaneo da chiedersi “Da dove nasce il pregiudizio?”, “Perchè diamine la gente è così cattiva/stupida?”.

Curiosità: In America, visto il successo del libro, stanno già facendo il film. E la famiglia adesso ha un volto, ed io gli voglio bene, ad ognuno di loro.

E guarda caso, ci sono le polemiche già anche qui. L’attrice che è stata scelta per interpretare Starr… non è abbastanza nera!

the hate u give_film

Guardo i loro volti, ed è come se fossero i miei amici, da cui sono stata per un paio di giorni, e mi mancano.

Annunci

Un pensiero su ““The hate U give. Il coraggio della verità”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...